Visita la Sicilia, a disposizione consulenza e professionalità, prova a contattarci …

Speciale-Sicilia-V03

CaseVacanze_V03

Vai a ReportageStorici

Militaria

PulsanteMilitaria - click sull'immagine per vedere gli annunci

febbraio: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728  
Categorie

Puglia

In questa sezione troverete tutte le nostre proposte proposte che riguardano questa regione come arte, viaggi, weekend, eventi e fiere, ecc.

Tour in Puglia

 

PROGRAMMA

01 gg. Ritrovo dei partecipanti nel luogo prestabilito, e partenza per Ostuni, con soste durante il percorso. Arrivo in hotel previsto in serata, sistemazione nelle camere preassegnate, cena e pernottamento. Ostuni, è una città antichissima, con un patrimonio artistico culturale ricchissimo e in parte ancora da scoprire. Il centro storico conserva intatta la struttura medioevale con un labirinto di stradine, arcate, stretti passaggi il tutto contornato da una bellissima cinta muraria. Il nome “Città Bianca”, deriva dall’uso della calce bianca, con cui sono dipinte le case della città, interrotto dalle facciate colore ocra di antichi palazzi, chiese, conventi e i fantasiosi portali che esaltano la bellezza della pietra locale. Ostuni è città d’arte dal 1998.

02 gg. Prima colazione in hotel. Nella mattinata visita alle famosissime Grotte di Castellana.

Le Grotte segnano il percorso di un antico fiume sotterraneo. Scoperte il 23 Gennaio 1938 da Franco Anelli e successivamente esplorate assieme a Vito Matarrese, formano un complesso speleologico grandioso, il più bello oggi conosciuto in territorio italiano. Splendide e multiformi le concrezioni stalattitiche e stalagmitiche, sorprendente lo sviluppo delle gallerie, intercalate dall’aprirsi improvviso di stupende caverne.

Le visite si effettuano con l’ausilio di una guida, secondo due itinerari: quello breve, di circa 1 km, fino alla Caverna del Precipizio, della durata di 50 minuti, e quello completo, fino alla Grotta Bianca, di circa 3 km e della durata di 2 ore. Si accede alle Grotte attraverso una comoda scalinata che conduce fino al fondo della Grave, mentre la risalita è assicurata da una coppia di veloci e sicuri ascensori. Efficace e suggestivo è il nuovo impianto di illuminazione. Trasferimento ad Alberobello. Tempo libero per il pranzo.

Nel pomeriggio, visita al caratteristico paesino pugliese. Su due rilievi collinari, anticamente interrotti da un alveo, è Alberobello. Sul colle orientale vi è la città nuova con caratteristiche architettoniche moderne; sull’altra sommità, disposta ad occidente, si allineano i “trulli”, in un agglomerato urbano suddiviso in due rioni: Monti e Aia Piccola, entrambi Monumenti nazionali e da dicembre 1996 riconosciuti dall’U.N.E.S.C.O. Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Le dimore a trullo sono dominate dall’uso esterno della pietra a sfoglie, le ‘chiancole’, che rivestono il cono e creano il meraviglioso centro urbano, unico al mondo.

Rientro a Ostuni in hotel, cena e tempo libero per visite individuali. Pernottamento.

03 gg. Colazione, partenza per Lecce, città messapica; fu fondata, come narra la leggenda, ai tempi della guerra di Troia. Del nucleo messapico, che si conservò anche dopo la conquista romana, rimangono numerosi reperti, raccolti nel Museo S. Castromediano. Di quest’ultima restano, tra l’altro, un anfiteatro e un teatro del II Sec. d.C. . Ai romani si deve la costruzione del porto di S. Cataldo a 10 Km dalla città. Dopo i Normanni, gli Svevi, gli Angioini, la casa dei Brienne, quella degli Enghien, il Salento nel Seicento è guidato dallo spagnolo Carlo IV, che considera Lecce il baluardo più avanzato contro l’Oriente. Si fa così promotore del massiccio Sistema difensivo. Il castello dell’imperatore é un’imponente fortezza costruita tra il 1539 e il 1549. Ha quindi inizio una frenetica attività che vede l’aristocrazia ed il clero impegnarsi nella costruzione di chiese e palazzi. Pranzo libero.

Proseguimento per Otranto, per ammirare i belli scorci paesaggistici della località marina, indi per Santa Maria di Leuca, punto estremo della penisola italiana e dove, dall’alto del suo Santuario, nelle belle giornate si nota la linea ideale che separa i colori dei due mari che qui s’incontrano: l’Adriatico e lo Jonio. Da visitare il Santuario della Madonna De Finibus Terrae. Tempio dedicato alla Madonna di Leuca o De Finibus Terrae risale ai primi anni del cristianesimo.

Edificato sulle rovine dell’antico tempio di Minerva fu distrutto sotto l’Imperatore Galerio (293-311) e riedificato e consacrato al culto di Maria Vergine nel 343 da Papa Giulio I. Dopo numerose devastazioni fu ricostruito nel 1507 dai Del Balzo. A questo periodo risale, ad opera di un discepolo del Tiziano (Giacomo Palma), il quadro della Madonna. Saccheggiato ancora dai mussulmani e algerini, il Santuario fu ricostruito e consacrato nel 1663. Nel 1720 infine assume la facciata ancora oggi visibile che gli dà l’aspetto di un palazzo fortificato. Rientro a Ostuni in hotel, cena e tempo libero per visite individuali. Pernottamento.

04 gg. Prima colazione, trasferimento a Bari per la visita libera: si potranno ammirare la Cattedrale dedicata a San Sabino, la Basilica di San Nicola prototipo in tutto il mondo dello stile romanico pugliese, il Castello Normanno-Svevo-Aragonese che fu sede della corte rinascimentale di Isabella d’Aragona, Piazza Mercantile con il Palazzo del Sedile di origine rinascimentale, nella quale si riuniva l’Università Cittadina (l’attuale Consiglio Comunale) e dove la Regia Corte amministrava la giustizia. Caratteristiche sono le stradine strette e gli edifici con muri imbiancati a calce per motivi di igiene e per conservare il fresco in estate. Proseguimento per Bitonto, dove si potrà pranzare. La particolare posizione geografica della Puglia, protesa verso Oriente, ha favorito, fin dall’età remota, immigrazioni di popoli provenienti dall’area balcanica e dall’Egeo. I porti naturali di questi approdi verificatosi nel lungo arco di tempo che va dal 10.000-1500 a.C. furono le insenature naturali di Palese, Giovinazzo, Santo Spirito.

Dalla zona costiera, queste prime immigrazioni si spinsero verso l’interno, nell’agro di Bitonto dove, nella Lama Balice esistono aggrottamenti e insediamenti preistorici. Essi testimoniano la formazione in loco dei primi insediamenti umani che dettero origine allo sviluppo del Centro urbano della città. Insediamenti neolitici sono stati inoltre individuati tra Palese e Santo Spirito dove sono venuti alla luce reperti di ceramica impressa risalente al 10.000 a .C., e tratti di muratura. Altre tracce di manufatti fittili e resti fossili sono stati rinvenuti tra Palese e Bitonto e, altre ancora, risalenti alla prima età del ferro e  l’età classica-ellenistica, nel cuore del Centro antico di Bitonto,  laddove sorge una chiesa altomedievale dedicata a S. Leucio. Altri siti  della prima età del ferro sono stati rinvenuti nell’ansa del Tiflis, verso Palombaio. Una traccia vistosa della presenza umana nel nostro territorio è  costituita da uno dei più grandiosi monumenti megalitici, scoperto nel 1961 sulla provinciale Giovinazzo-Terlizzi. Trattasi di un dolmen che, assieme ai menhir rappresentano le testimonianze della prima civiltà pugliese.

Proseguimento per Castel del Monte. La sua forma ottagonale lo rende inconfondibile, suggestivo e misterioso; una sperimentazione architettonica e geometrica ottagonale in cui si avverte la presenza della matrice di Federico II di Svevia. Questi utilizzava tale struttura coma sua dimora di caccia; periodicamente infatti in tutta l’area circostante venivano organizzate imponenti battute di caccia. La vita all’interno del castello si svolgeva in base al voltar del sole, cioè in base all’area in cui arrivava la luce solare, le attività si spostavano di conseguenza. Rientro a Ostuni in hotel, cena e tempo libero per visite individuali. Pernottamento.

05 gg. Dopo la prima colazione in hotel, partenza. Soste durante il percorso. Arrivo in serata.

Fine  del viaggio-

per info:

ideeturismo@gmail.com

 

 

PUGLIA – GROTTE DI CASTELLANA E D’INTORNI

GROTTE DI CASTELLANA

GROTTE DI CASTELLANA – OSTUNI – MARTINA FRANCA – LECCE – OTRANTO

4 giorni / 3 notti  –

offerta gruppi precostituiti – min 25 pax –
 

La visita alle Grotte di Castellana – aperte tutto l’anno – si effettua con l’ausilio di guide turistiche.

Il percorso di sviluppa ad una profondità media di 70 metri secondo due itinerari: il primo della lunghezza di 1 chilometro e della durata di 50 minuti, l’altro della lunghezza di 3 chilometri e della durata di quasi 2 ore. La temperatura degli ambienti sotterranei, costante tutto l’anno, è di circa 18 °C, mentre il tasso di umidità è superiore al 90%.

Continue reading “PUGLIA – GROTTE DI CASTELLANA E D’INTORNI” »

Grotte di Castellana – Puglia

GROTTE DI CASTELLANA – OSTUNI – MARTINA FRANCA – LECCE – OTRANTO

durata : 4 giorni / 3 notti

 

Grotte-Castellana-PugliaProgramma:

1° giorno: partenza  nel luogo stabilito  in bus granturismo soste lungo il percorso , pranzo libero,  arrivo in hotel sistemazione nelle camere riservate.  Pomeriggio, visita guidata della città di Fasano oppure Alberobello o Cisternino. Rientro e cena in hotel.
Serata libera. Pernottamento.

2° giorno: colazione in hotel e trasferimento presso le Grotte di Castellana per la visita del complesso carsico. La visita alle Grotte di Castellana  si effettua con l’ausilio di guide turistiche.

Continue reading “Grotte di Castellana – Puglia” »