Visita la Sicilia, a disposizione consulenza e professionalità, prova a contattarci …

Speciale-Sicilia-V03

CaseVacanze_V03

Vai a ReportageStorici

Militaria

PulsanteMilitaria - click sull'immagine per vedere gli annunci

aprile: 2019
L M M G V S D
« Ago    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
Categorie

Liguria

In questa sezione troverete tutte le nostre proposte proposte che riguardano questa regione come arte, viaggi, weekend, eventi e fiere, ecc.

Liguria – Camogli – sagra del pesce

Organizzazione tecnica 1000IDEE autorizzazione nº 56387 del 27/08/2003, C.f e p. Iva 03287010270 Amministrazione Via Tevere2/C – 30174 Mestre (VE).

La Sagra del Pesce si festeggia la seconda domenica di maggio

La fama della “Sagra del Pesce” di Camogli coincide con quella della sua famosa padella gigante.
Tutto ebbe inizio nel 1952 quando una ventina di pescatori decisero, con l’unico scopo di attirare i turisti di passaggio, di regalare durante la festa di San Fortunato, patrono dei pescatori, del pesce fritto.
L’evento ebbe un successo al di là delle aspettative e gli organizzatori furono costretti a friggere pesce per tutto il giorno.
L’anno successivo si ripropose l’iniziativa e Lorenzo Viacava detto “O Napoli”, noto pescatore, decise per l’occasione di far costruire una padella gigante che divenne subito la vera attrazione di quella che era oramai diventata una vera e propria sagra.

  MAGGIO 2013: 

quattro giorni di degustazioni di pesce  e altre specialità camogline anche alla “Sagra in tavola”, con gli stand gastronomici in salita San Fortunato , nella zona dell’ex mercato coperto. Con una sorpresa: venerdì sera, in controtendenza al pesce, è in programma una serata brasiliana. La “regina”  della  grande tavolata sarà la carne servita dai “tagliatori” con le spade, con musica e danze carioca.
Sabato sera, vigilia della sagra, Camogli festeggerà il patrono San Fortunato con la processione dell’Arca accompagnata dalla banda “Città di Camogli” e la “Sagra in Fiamme” in spiaggia con l’accensione dei falò dei quartieri “Porto” e Pinetto e i fuochi artificiali curati dall’azienda pirotecnica di Michele Bruscella, di Modugno (Bari).
Per la serata di sabato la Regione Liguria ha messo  a disposizione un treno storico dalla Spezia.

Sul fronte degli spostamenti, per chi arriverà a Camogli in auto o in moto, soprattutto per il ritorno, si  consiglia di raggiungere Camogli  via  autostrada,  al casello di Rapallo attraverso la Ruta, a causa del possibile ingorgo a Recco, a causa delle deviazioni al traffico per il  ponte della via Aurelia in costruzione.

Si propone  l'evento con il  viaggio  in  pulman ,  le partenze tipo sono   da Milano e Pavia

durato del viaggio   giorni  1   –   periodo  maggio


Partenza in pulllman GT .orari e luoghi da definire,  sosta durante il percorso arrivo a Camogli. Incontro con la guida locale e visita del centro storico con sosta nei punti più suggestivi ed interessanti,  al termine pranzo libero.
Nel pomeriggio tempo a disposizione per la visita libera del pittoresco borgo marinaro e partecipazione a il programma:

La Sagra del Pesce di Camogli ha come simbolo la maxi-padella (30 quintali di peso, con un diametro di oltre tre metri e un manico di cinque, in cui verranno fritte oltre 3 tonnellate di freschissimo pesce azzurro e altre specie).

Con la vaschetta di pesce fritto verrà consegnato anche il piattino-ricordo in ceramica con il simbolo della Sagra del Pesce , alla fene della bellisina festa

nel tardo pomeriggio partenza per il rientro,  arrivo previsto in serata.

Quota individuale di partecipazione:     Euro ……….

chiedere quotazione  ???

i costo sono a cura dell'agenzia viaggi 1000 ide per viaggiare nel modo – Mestre (Ve)
(minimo 50 / 40 / 30 partecipanti)
Supplementi dve previsti 

Le quote possono subire delle piccole  variazioni
La quota comprende:
• Viaggio a/r con bus riservato, pedaggi autostradali, 
• Assicurazione sanitaria e bagaglio.

La quota non comprende:
• I pasti non specificati, gli ingressi (anche per i monumenti riportati nel programma), le mance, i facchinaggi e tutto quanto non specificato.

NOTE: (è richiesta la Carta d’Identità valida per l’espatrio)

• Per motivi di carattere organizzativo il programma può subire inversioni di svolgimento,
• senza che sia modificato il contenuto delle visite

 

CONSULENZE E  INFO

ideeturismo@gmail.com – Organizzazione tecnica 1000IDEE – autorizzazione nº 56387 del 27/08/2003, C.f e p. Iva 03287010270 – Amministrazione Via Tevere2/C – 30174 Mestre Venezia  (VE).

LIGURIA: ESCURSIONE ALLE 5 TERRE

 

 

Periodo giugno luglio  – 1 giorno

PROGRAMMA

Partenza da Milano ore 06,00 nel luogo stabilito, breve sosta lungo il percorso.
Ore 09,00 incontro con la guida a La Spezia, proseguimento per Portovenere. Inizio del tour a piedi per riscoprire le bellezze di questo porticciolo ligure.
Ore 10,30 imbarco in battello per  l’escursione marina che consente la vista panoramica dal  mare di Riomaggiore, Manarola, Corneglia e Vernazza dove si scenderà per la visita al paesino costiero. Ore 11,30 proseguimento in battello  per Monterosso dove, oltre alla visita è prevista una degustazione di prodotti tipici.
Ore 13.30 Pranzo tipico presso un caratteristico locale di Monterosso, bevande incluse.
Ore 16,00 Prosecuzione della visita tramite il trenino fino a Menarola, visita al borgo e proseguimento a piedi lungo la romantica “via dell’Amore”.
Ore 17,30 Visita a Riomaggiore e ripresa del trenino a fino alla stazione ferroviaria di La Spezia.
Ore 18,30 Incontro con il Pullman per il rientro alla località di provenienza.

Quota individuale di partecipazione:     Euro…  chiedere alle   agenzia  che organizzano questo viaggio
(minimo 50 / 40 / 30 partecipanti)
Supplemento  dove previsti
Le quote possono subire delle piccole  variazioni
La quota comprende:
• Viaggio a/r con bus riservato, guida da La Spezia per l’intera giornata, biglietto navigazione Portovenere-Monterosso,  biglietto Parco per l’accesso al sentiero dell’Amore e servizio treno di 2^ classe bidirezionale, degustazione prodotti tipici.
La quota non comprende: mance ed extra in genere, tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.  Pasti (incluse bevande ¼ vino e ½ acqua minerale), escursioni e visite, come da programma;
• Assicurazione sanitaria e bagaglio.

La quota non comprende:
• I pasti non specificati, gli ingressi (anche per i monumenti riportati nel programma), le mance, i facchinaggi e tutto quanto non specificato.

NOTE: (è richiesta la Carta d’Identità valida per l’espatrio)

• Per motivi di carattere organizzativo il programma può subire inversioni di svolgimento,
• senza che sia modificato il contenuto delle visite.

per info e prenotazioni:

ideeturismo@gmail.com

 

 

Liguria – Sanremo in Fiore

 

Festa  dei  Fiori    “Sanremo  in   Fiore” durato del viaggio   giorni  1   –   periodo  marzo

Programma:
1° giorno – Partenza da Milano (orari e luoghi da definire). Sosta durante il percorso  e pranzo sulla costa lgure  in ristorante in riva al mare.  Arrivo  a Sanremo  Incontro con la guida locale e visita del centro.
Intera giornata a disposizione per visite libere ed individuali e per assistere alle sfilate dei carri della manifestazione “Sanremo In Fiore”, una delle manifestazioni clou del calendario sanremese. Diversi comuni provenienti da tutta Italia gareggiano nella celebre sfilata di carri fioriti, con il comune di Sanremo che tradizionalmente partecipa fuori concorso.

La prima edizione della manifestazione si svolse nel lontano 1904 con il nome di “Festa della Dea Flora” e si è da allora svolta fino ai giorni nostri,
Nel tardo pomeriggio partenza per il rientro. Arrivo previsto in serata.

Quota individuale di partecipazione:     

Euro …   chiedere il  costo alle agenzie che organizzano il viaggio !! noi solo info.

(minimo 50 / 40 / 30 partecipanti)
Supplementi qualora ci fossero
Le quote possono subire delle piccole  variazioni
La quota comprende:
• Viaggio a/r con bus riservato, pedaggi autostradali,
• Pasti (incluse bevande ¼ vino e ½ acqua minerale), escursioni e visite, come da programma;
• Assicurazione sanitaria e bagaglio.

La quota non comprende:
• I pasti non specificati, gli ingressi (anche per i monumenti riportati nel programma), le mance, i facchinaggi e tutto quanto non specificato.

NOTE: (è richiesta la Carta d’Identità valida per l’espatrio)

• Per motivi di carattere organizzativo il programma può subire inversioni di svolgimento,
• senza che sia modificato il contenuto delle visite.

per info:

ideeturiosmo@gmail.com

 

 

Liguria – Genova gita giornaliera

 

PROGRAMMA:

Partenza nel luogo stabilito soste lungo il percorso e Arrivo a Genova alle 10,30 circa e a seguire visita guidata al Monumento del Cinquecento ligure: Palazzo Principe (Palazzo Doria).  Dopo i restauri, avviati alcuni anni fa dalla famiglia Doria Pamphilj, e dopo le ricognizioni archeologiche che hanno fatto luce sulla storia del monumento, il Palazzo è tornato a splendere in tutta la sua magnificenza. Oppure all’Acquario di Genova, secondo la scelta effettuata.
13,30-15,00 pranzo presso Le cantine Squarciafico nello splendido Palazzo Squarciafico risalente al 1570, in pieno centro storico, in una vivace piazzetta all’ombra della Cattedrale di San Lorenzo, ad un passo da Palazzo Ducale e dall’Acquario.
Pomeriggio libero per una passeggiata attraverso i carruggi: dalla cattedrale di Genova, dedicata a San Lorenzo, con la sua magnifica facciata gotica a fasce bianche-nere, si passa alla duecentesca piazza di San Matteo, antica sede della famiglia Doria. Le ricche famiglie mercantili genovesi possedevano intiere porzioni di città sotto il loro controllo, con case dei propri membri e di alleati della famiglia. Piazza san Matteo ha mantenuto intatto l’aspetto originario di una “curia genovese”, piazza chiusa, con la chiesa privata e i palazzi mercantili intorno dalla tipica bicromia bianco-nero, influenza che a Genova giunge dalla cultura araba filtrata attraverso l’esperienza artistica pisana. Si arriva così in via Garibaldi (“Strada Nuova” o “via aurea”): i Palazzi Bianco e Rosso sono sedi pubbliche museali. Si visita Palazzo Lomellino  dove recentemente sono stati rinvenuti affreschi dello Strozzi.
Al termine della visita della citta di Genova, ore 18 ,00  ritrovo presso il parcheggio dei pullman per  rientro ai luoghi di partenza. Arrivo previsto in tarda serata.

costo della gita:
Euro …   chiedere  alle agenzie che organizzano il viaggio !!  noi solo info.

La quota comprende:
– pullman a disposizione per tutta la durata del tour;
– guida di Genova per l’intera giornata (3 ore al mattino e 3 ore al pomeriggio)
– Pranzo tipico con bevande incluse ( ¼ vino + ½ acqua)
– assicurazione

La quota non comprende:
– Extra e spese personali
– Biglietti d’entrata nei siti

per info:
e-mail: ideeturismo@gmail.com

 

Ville del Principe – Palazzo di Andrea Doria – Genova

Partenza in luogo da stabilire si percorre l’Autostrada verso Genova. Arrivo  inizio della visita guidata.

Il percorso  parte  da Via  Garibaldi (Genova), un tempo chiamata Strada Maggiore, poi Strada Nuova, ma conosciuta anche come Via Aurea e ancora come Rue de Rois, nel 2006  inserita nel  patrimonio  dell’umanità: è qui che dal Cinquecento – el  siglo de los genoveses – si sono costruiti i più  bei palazzi della nobiltà. Tra i numerosi ed eleganti e sfarzosi palazzi,  ancora oggi orgoglio della città, visiteremo  PALAZZO LOMELLINI con il suo bel giardino  “all’italiana”, mirabili stucchi disegnano in  facciata una griglia vibrante di bianchi rilievi su  azzurro ardesia e si inerpicano nell'atrio d'onore; affreschi dai fulgidi colori e dalle  rutilanti composizioni decorano le sale con  figurazioni che risaltano il ruolo cosmopolita di Genova nell’economia (fu una delle capitali  della finanza internazionale), come nella cultura  (la presenza di Rubens e di Vam Dyck docet) e  infine il giardino, oasi verde incastonata fra le montagne e il mare.

Visita  al Palazzo  Bianco per ammirare un dipinto di Michelangelo  Merisi, il Caravaggio, L’ecce Homo realizzato  dall’artista a Roma per l’illustre famiglia  Massimi imparentata con i Mattei e i Giustiniani,  entrambi importanti committenti del  Caravaggio.  Tempo a disposizione e  pranzo in ristorante .

Nel pomeriggio visita alla Villa del Principe , edificata per volontà  dell’ammiraglio Andrea Doria,  è la più sontuosa e grande  dimora nobiliare della città ed  è, essa stessa, un  monumentale scrigno di  tesori circondata da uno  spettacolare giardino  cinquecentesco. Fortunatamente si è conservato intatta l’atmosfera ed i fasti di cui fu  protagonista in epoca rinascimentale. Arredi, sculture, affreschi e tappeti pregiati  adornano gli ambienti della villa catapultando i visitatori in un’epoca di  imperatori, principi e dame, di condottieri e battaglie, di ricchezza e di arte.  – Al termine rientro a Milano intorno alle ore 20.00.