Visita la Sicilia, a disposizione consulenza e professionalità, prova a contattarci …

Speciale-Sicilia-V03

CaseVacanze_V03

Vai a ReportageStorici

Militaria

PulsanteMilitaria - click sull'immagine per vedere gli annunci

giugno: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Categorie

Percorsi d’arte

Visite guidate a musei, chiese e palazzi, città d’arte. Pittura, architettura ed ogni forma di espressione artistica.

MUSEI A MILANO

PALAZZO REALE – Piazza Duomo Milano – loogo espositiva d’arte

Telefono Tel. 02 87567 –

CENACOLO VINCIANO – Museo Nel refettorio di Santa Maria delle Grazie, l’Ultima Cena di Leonardo

Piazza Santa Maria delle Grazie, 2 – 20123 Milano (MI)

Telefono; Tel. 02 4987588 –

PINACOTECA DI BRERA – Museo Nel museo di fama mondiale con molti capolavori  d’arte

Via Brera, 28 – 20121 Milano (MI)

Telefono: Tel. 02 72263 –

GALLERIA DI PIAZZA DELLA SCALA- Museo In centro, un polo museale dedicato a Ottocento e Novecento

Via Manzoni, 10 – 20121 Milano (MI) Centro –

Telefono: Tel. 800 167 619 –

MUSEO DEL NOVECENTO – Museo Nel Palazzo dell’Arengario, il museo dedicato al Secolo breve

Piazza del Duomo – 20123 Milano (MI) Centro-

VILLA NECCHI – Museo La dimora delle sorelle Necchi, ricca di pezzi d’arte moderna e contemporanea,

è immersa in un giardino delle meraviglie – Via Mozart,14 – 20122 Milano (MI) Centro –

MUSEO DIOCESANO – Museo Capolavori d’arte sacra nel complesso monumentale di Sant’Eustorgio

Corso di Porta Ticinese, 95 – 20123 Milano (MI) Centro –

 MUSEO DELLA PERMANETE – Museo Un’elegante cornice neoclassica per eventi ed esposizioni d’arte –

PAC – Museo Il Padiglione d’Arte Contemporanea a due passi dai Giardini di Porta Venezia

Via Palestro, 14 – 20121 Milano (MI) Porta Venezia –

TRIENNALE –  Museo Al primo piano della Triennale, uno spazio consacrato alla creatività

Viale Emilio Alemagna, 6 – 20121 Milano (MI) Sempione

Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano

Visita al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano,  un’occasione unica per conoscere le sue ricchissime collezioni. Salire  bordo del Sottomarino Toti, il famosissimo “Killer dei mari”, ci sentiremo, per una sera, membri dell’equipaggio e vivremo tutte le emozioni dei marinai durante le loro  navigazioni , possiamo vedere gli alloggi le canne dei siluri e dare una occhiata al periscopio. Tra le splendide locomotive a vapore e il mitico tram Gamba de Legn, scopriremo anche gli straordinari modellini e i disegni di Leonardo, nell’eccezionale galleria a lui dedicata:  un viaggio entusiasmante nell’universo del geniale inventore. Una pomeriggio indimenticabile  tra oggetti e invenzioni mozzafiato della Scienza e della Tecnologia.

Visita al Museo e al Sottomarino Toti.

PER INFO:

ideeturismo@gmail.com

 

 

 

Teatro alla Scala (Milano) Visita guidata

Teatro_alla_Scala

Visita guidata al  Teatro alla Scala (Milano) dopo gli imponenti lavori di restauro e rinnovamento abbiamo pensato di proporre una visita particolare: un percorso nella storia e nell’arte dell’illustre Teatro, dalla fondazione, nel Settecento, sotto gli Asburgo, fino alle recenti trasformazioni. Tale percorso partirà dagli esterni del Teatro e dal suo contesto urbanistico;  proseguirà nel Museo della Scala, con i suoi cimeli e le sue curiosità, per giungere infine all’interno del Teatro stesso che potremo ammirare, nella sua nuova veste, dai palchi.

Ritrovo in piazza della Scala,  all’ingresso del Museo   (MM1 Duomo).

per info:

ideeturismo@gmail.com

 

 

 

 

Cenacolo Vinciano – Visita guidata

Questa galleria contiene 1 foto.

cenacolo

l’affresco del Cenacolo di Leonardo da Vinci che si trova nel refettorio del convento.

Cari amici, vi proponiamo una visita totalmente dedicata allUltima Cena di Leonardo, realizzata tra il 1494  e il 1498. Il Maestro, con grande sagacia, catturò il momento cardine della vita di Cristo ovvero l’annuncio dell’imminente tradimento da parte di uno dei suoi discepoli. Alla frase “qualcuno di voi mi tradirà” scoppiano le reazioni dei commensali che si chiedono turbati chi sarà il colpevole. Il Cenacolo è una delle opere capitali della storia dell’arte, una incredibile sequenza di emozioni e passioni capaci di far vibrare le corde dell’animo dello spettatore.  Con questo lavoro il genio toscano raggiungerà il culmine in fatto di resa della prospettiva, della fisiognomica e del pathos narrativo. Tuttavia, a seguito di una tecnica sbagliata, il capolavoro ha presentato non pochi problemi di conservazione arginati con il grande restauro di Pinin Brambilla.

Si prosegue con la vista della Chiesa  di Santa Maria delle Grazie è una basilica e santuario situata a Milano, appartenente all’Ordine Domenicano e facente capo alla parrocchia di San Vittore al Corpo. L’architettura della tribuna, edificata fra il 1492 e il 1493 per volere del Duca di Milano Ludovico il Moro come mausoleo per la propria famiglia, costituisce una delle più alte realizzazioni del Rinascimento nell’Italia settentrionale. (di proprietà del Comune di Milano).

la chiesa è stata  Attribuita all’architetto  Bramante, anche se mancano prove documentarie, se non che il Bramante era in quegli anni ingegnere ducale e viene nominato una volta negli atti della chiesa (una consegna di marmo nel 1494).  Alcuni studi recenti fanno anche il nome dell’Amadeo; quasi certamente il Bramante dovette essere comunque responsabile del progetto iniziale, ma non seguì poi i lavori veri e propri, che probabilmente furono diretti da Giovanni Antonio Amadeo.

 PROGRAMMA:

 Ritrovo : incontro con la guida davanti al sagrato di S.Maria delle Grazie

per info scrivere a:

ideeturigmo@gmail.com

 

Pavia e la Certosa delle Meraviglie

CERTOSA DI PAVIA

 

Programma: Raduno dei partecipanti    e partenza verso Pavia. Soste tecniche  lungo il percorso. Ore 10,00  arrivo alla Certosa Di Pavia, Visita guidata della certosa delle Meraviglie. Un accostamento di stili che trova equilibrio nelle bellezze dei marmi, delle pitture e delle decorazioni che Gian Galeazzo Visconti fece innalzare a Pavia nel 1396 chiamando i più noti architetti e artisti dell’epoca.
La Certosa e un  progetto nato da un voto fatto alla Madonna da Caterina Visconti, la moglie del Duca Gian Galeazzo: se avesse partorito un maschio avrebbe messo il nome Maria a lui e ad ogni figlio futuro e avrebbe fatto costruire una Certosa. I lavori per la costruzione della certosa continuarono per anni, anche quando ai Visconti succedettero gli Sforza.
La superba facciata di stile bramantesco costruita tra il ‘400 e il ‘500 ci accoglie in tutta la sua magnificenza. Una volta entrati ci si trova di fronte un grande cortile e sulla destra il Palazzo Ducale, l’antica foresteria costruita nel 1625. Le decorazioni interne sono opera di Ambrogio da Fossano detto il Bergognone, Daniele Crespi, Perugino e il monumento funebre di Ludovico il Moro e Beatrice d’Este opera di Cristoforo Solari, detto “il gobbo”.
Ore 13,30 Pranzo In Ristorante.
Ore 15,00, ritrovo dei partecipanti nel piazzale della Certosa un saluto ai frati che la custodiscano  e partenza per la visita guidata di Pavia.  La  partenza da  piazza Castello,  per ammirare dall’esterno la  struttura architettonica  del  Castello Visconteo Edificato nel 1360 per volontà di Galeazzo II Visconti e terminato in soli cinque anni, il castello Visconteo è più una residenza di corte che una vera e propria fortezza.
Si prosegue per la visita di San Pietro in Ciel d’Oro La chiesa, risalente al VIII secolo ma poi rifatta in stile romantico tra il XI e il XII secolo, è nota soprattutto perché accoglie i resti di Sant’Agostino, dottore della chiesa, che arrivarono dalla Sardegna sotto il regno del re  Liutprando nel VII secolo. Attraversando il centro storico si arriva alla chiesa romanica di  San Michele Maggiore, uno dei più famosi monumenti romantici italiani,  risalgono al 1118, quando sulle rovine di una preesistente chiesa altomedievale venne  edificata quella attuale. Rivestita interamente in arenaria, la chiesa ha una facciata con tre portali e all’interno  presenta una elegante serie di capitelli scolpiti con scene allegoriche e storie bibliche Pavia, città “a misura d’uomo” da visitare a piedi. Il suo centro storico ha mantenuto l’impianto romano ed è facile riscoprire le testimonianze più importanti della Pavia capitale di regno. Il centro storico di Pavia, ed il bellissimo Borgo Ticino, siti sulle rive opposte del fiume Ticino, sono collegati dal Ponte Coperto, noto anche come Ponte Vecchio.
PONTE VECCHI DI PAVIA

 

Quota individuale di partecipazione : (minimo  40 / 30 partecipanti)

 

  chiedere il  costo alle agenzie che organizzano il viaggio !! noi solo info.

.
• La quota comprende:
La quota non comprende: Viaggio A/R con pullman riservato  a Accompagnatore
Visite come da programma , Ingresso e visita guidata alla Certosa di Pavia
Pranzo in ristorante bevande incluse  ( ½  acqua  minerale)

• La quota non comprende:
I pasti non menzionati , bevande , eventuali ingressi da pagare – in loco tutto quanto non espressamente indicato nel programma e ne “la quota  comprende .

by

UN PROGRAMMA DI SALVATORE GENTILE

 

Renoir a Torino

Renoir - Biglietti

In programmazione  dal 23 ottobre 2013 al 23 febbraio 2014 una splendida mostra dedicata al grande maestro dell'impressionismo francese.  Con questa esposizione si vuole percorrere la complessa evoluzione del percorso artistico di Renoir – attivo per oltre un cinquantennio tanto da produrre oltre cinquemila dipinti e un numero elevatissimo di disegni e acquerelli – evidenziando la grande varietà e qualità della sua tecnica e i diversi temi affrontati. Nell'arco della sua vita, Renoir si misura infatti con la sperimentazione della pittura en plein air, fianco a fianco con l'amico e collega Monet, portando al tempo stesso a compimento opere in atelier. Dedicandosi con vigore alla ritrattistica su commissione, è attorniato da una stretta cerchia di ammiratori e mecenati, che arriveranno a pagare per il suo quadro Madame Charpentier con i figli il compenso più alto raggiunto in quegli anni da un dipinto. Oggi è considerato uno dei maggiori maestri a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

 Orari:

Lunedì chiuso

da Martedì a Domenica 10.00-19.30 Giovedì: 10.00-22.30

La biglietteria chiude un’ora prima

Orari Festività:

Venerdì 1 novembre: 10.00-19.30

Domenica 8 dicembre: 10.00-19.30

Martedì 24 e martedì 31 dicembre: 10.00-14.00

Mercoledì 25 dicembre: chiuso

Mercoledì 1° gennaio: 14.00-19.30

Lunedì 6 gennaio: 10.00-19.30

Visita guidata 

· Ingresso alla Mostra

· Noleggio radioguide durante la mostra:

Per info  scivere a: ideeturismo@gmail.com

Renato Guttuso – Mostra ad Aosta

Guttuso

Renato Guttuso, all'anagrafe Aldo Renato Guttuso, è stato un pittore e politico italiano. Si accosta alla pittura alla fine degli anni '20, prima nella bottega di un pittore naturalista del suo paese e di un decoratore di carretti siciliani, poi sotto la guida del futurista Pippo Rizzo a Palermo; espone nel 1928 alla mostra Sindacale siciliana, partecipa nel 1931 alla prima Quadriennale nazionale con due opere, entrando in contatto con gli esponenti della 'Scuola Romana'. Subito dopo, a Milano, nell'ambiente d'avanguardia di Birolli, Persico, Sassu, Manzù, espone a una mostra di un gruppo di pittori siciliani alla Galleria del Milione nel 1932. Nel 1933 si trasferisce a Roma: vi frequenta Mafai, Melli, Pirandello, Scipione, Ziveri. Tra 1934 e '36 è militare a Milano: vi conosce Birolli, Sassu, Treccani, Fontana, De Grada, Morosini. Nel 1935 partecipa alla seconda Quadriennale di Roma e nel 1936 alla Biennale di Venezia.

Continue reading “Renato Guttuso – Mostra ad Aosta” »

Ville del Principe – Palazzo di Andrea Doria – Genova

Partenza in luogo da stabilire si percorre l’Autostrada verso Genova. Arrivo  inizio della visita guidata.

Il percorso  parte  da Via  Garibaldi (Genova), un tempo chiamata Strada Maggiore, poi Strada Nuova, ma conosciuta anche come Via Aurea e ancora come Rue de Rois, nel 2006  inserita nel  patrimonio  dell’umanità: è qui che dal Cinquecento – el  siglo de los genoveses – si sono costruiti i più  bei palazzi della nobiltà. Tra i numerosi ed eleganti e sfarzosi palazzi,  ancora oggi orgoglio della città, visiteremo  PALAZZO LOMELLINI con il suo bel giardino  “all’italiana”, mirabili stucchi disegnano in  facciata una griglia vibrante di bianchi rilievi su  azzurro ardesia e si inerpicano nell'atrio d'onore; affreschi dai fulgidi colori e dalle  rutilanti composizioni decorano le sale con  figurazioni che risaltano il ruolo cosmopolita di Genova nell’economia (fu una delle capitali  della finanza internazionale), come nella cultura  (la presenza di Rubens e di Vam Dyck docet) e  infine il giardino, oasi verde incastonata fra le montagne e il mare.

Visita  al Palazzo  Bianco per ammirare un dipinto di Michelangelo  Merisi, il Caravaggio, L’ecce Homo realizzato  dall’artista a Roma per l’illustre famiglia  Massimi imparentata con i Mattei e i Giustiniani,  entrambi importanti committenti del  Caravaggio.  Tempo a disposizione e  pranzo in ristorante .

Nel pomeriggio visita alla Villa del Principe , edificata per volontà  dell’ammiraglio Andrea Doria,  è la più sontuosa e grande  dimora nobiliare della città ed  è, essa stessa, un  monumentale scrigno di  tesori circondata da uno  spettacolare giardino  cinquecentesco. Fortunatamente si è conservato intatta l’atmosfera ed i fasti di cui fu  protagonista in epoca rinascimentale. Arredi, sculture, affreschi e tappeti pregiati  adornano gli ambienti della villa catapultando i visitatori in un’epoca di  imperatori, principi e dame, di condottieri e battaglie, di ricchezza e di arte.  – Al termine rientro a Milano intorno alle ore 20.00.